Black Wojtyla Thursday Night


Lorenzo Tamberi

Black Wojtyla - Troppo

Giovedi 26 gennaio 2012

Sulla locandina dell’evento c’é scritto che inizia alle h. 22:00, alle 23:00 abbastanza precise sono all’ingresso, 5 euro con tessera ARCI, credo vadano alla band quindi mi sta bene.
Mi informo se la band ha già suonato e mi dicono che sta per iniziare.
I tavolini sono sparsi, per la sala del Biko, la gente é seduta, e probabilmente non é un’idea eccezionale, i Black Wojtyla sono una band energetica, che merita di essere ballata, invitare la gente a sedersi, già a priori, é un po’ un peccato..
Io mi apposto davanti ad una colonna, in modo tale da non disturbare troppo il resto del pubblico, mentre la band sta salendo sul palco.
C’erano altri live ineteressanti stasera a Milano, ma é giusto ricordare che che Burning Nights! nasceva nel marzo dello scorso anno ispirato proprio ad un live dei Black Wojtyla, e dato che mancavano foto e videobootleg ho ritenuto opportuno tornare a vederli, per documentarli meglio, vista anche la povertà di date con cui si sono mostrati al pubblico nel 2011.


Il concerto parte in modo molto energico, basso, batteria e tromba si amalgamano inondando il pubblico con un’esplosione di suoni di notevole impatto.

Michele Nastasi

Black Wojtyla - Mimì

Il ritmo incalzante instaura subito un’atmosfera noire, a tratti jazz, a tratti funk, distorta e tonante la musica dei Black Wojtyla sembra la colonna sonora di un film non scritto, ed é curioso che alcuni dei loro brani abbiano lo stesso titolo di alcuni film più o meno d’autore (curioso ma solo dopo che lo sai, io purtroppo l’ho scoperto nei giorni successivi al live).
Altri brani invece hanno titoli più bucolici, probabilmente quelli ispirati alla passione più classica di due dei tre Black Wojtyla, o così mi racconteranno dopo.
Il live é coinvolgente, purtroppo però il pubblico accomodatosi fatica a tirarsi in piedi per ballare. Non ci sono tantissime persone, ad occhio e croce una quarantina, ma sarebbe stato belle vederle ballare.


L’associazione é inevitabilmente con i Calibro 35, ma é un’associazione abbastanza lontana, la personalità dei Black Wojtyla é molto sviluppata, e sarebbe sbagliato associarla ad un’altra band.

Alessandro Gorna

Black Wojtyla - Gordon Satana

La sensazione é che con pochi mezzi riescano a costruire mondi sonori estremamente vividi, pieni di sfaccettature, ed evoluzioni, quasi progressive, ma meno esplicitamente virtuosistici.
C’é della notevole fantasia nei pezzi ed un’apertura mentale che permette, alla band, di staccarsi agilmente dalle proprie scelte senza per forza rinnegare la propria personalità, come quando in un brano, sul finale, viene messa da parte la tromba per lasciare spazio alla voce, e ad un testo, o come in un’altro brano dove viene utilizzata come un qualsiasi altro strumento. L’assenza di parole o di voce sugli altri pezzi non é un dogma, é che probabilmente, semplicemente, non serviva.


A fine live mi congratulo con la band e li invito a fare la consueta intervistina, ci tengo proprio per il ruolo inconsapevole che hanno avuto nella nascita di questo blog.

The Band

Black Wojtyla - The Band

Inizialmente mi rivolgo Mimì, il trombettista, che mi chiede solo, giustamente, un attimo per riprendere fiato.
Intanto che aspetto mi bevo una birra piccola (3 euro) e mentre sistemo il telefono per l’intervista mi si avvicina Lorenzo, il bassista che, ricordandosi di avermi visto l’anno prima al Bitte mi chiede quale live ho preferito. Non so sinceramente rispondere ma ne approfitto per rilanciare anche a lui l’intervista.. accetta di buon grado, mi aiuta a tirare in piedi gli altri due, a trascinarli controvoglia fuori, e a partire con la Black Interview, enjoy:


Fuori onda mi confessano che un paio di etichette abbastanza valide si sono mostrate interessate ma si stanno facendo attendere un po’… Spero vivamente che queste etichette gli diano una mano a promuovere il disco in uscita perché sono tra le band più valide che ho incontrato nel panorama indipendente, e lo meriterebbero..
Beh, dopo l’intervista finisce questa Burning Night, me ne riparto verso casa.. Stay Human, Stay Tuned!

Advertisements

About giack7

Cameramen Videomaker Director Of Photography View all posts by giack7

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: