EstragonLab/Magnolia = A/R (2di2): Three Gentleman in a Suit


Giorgio Borgatti

Three In One Gentleman Suit - Giorgio Borgatti

Mercoledì 15 dicembre 2011:

Dopo avervi raccontato com’é andata a finire, la serata, vi racconto com’é iniziata..
Arrivo di corsa alle 22:45 circa, praticamente corro nella nebbia, i Three In One Gentleman Suit sono l’unica band che già conosco della serata, sono un paio di mesi che consumo il loro nuovo album, pure, che si può scaricare gratis sul loro sito ufficiale. Non é un disco perfetto, ma credo sia uno degli album italiani più interessanti del 2011 e, la scelta della distribuzione gratuita é una cosa che stimo molto e che probabilmente rappresenta il futuro della Musica.

Quel giorno per lavoro ho fatto MilanoBolognaMilano, e sono riuscito ad arrivare al Magnolia solo a quell’ora, correndo appunto, convinto che iniziassero alle 22:30 spaccate. é la Estragon Lab Night, e mentre mi avvicino al circolo, sento che stanno già suonando.. pago l’ingresso, ed entro di volata: 5 euro, per 3 band extracittadine non é male.


La band deve aver appena finito il primo brano, ed attacca il secondo proprio mentre mi butto sottopalco.

Federico Alberghini

Three In One Gentleman Suit - Federico Alberghini


Nel loro live, come nei loro dischi l’energia é forte e coinvolgente, é un po’ difficile associarli ad altro, la batteria molto presente mi ricorda vagamente i Queen of The Stone Age, ma a é l’unico contatto con la band di Josh Homme, un amico li ha associati dalla prima traccia del disco ai Nine Inch Nails, però boh, secondo me non sono associabili nemmeno a loro.. Il fatto di faticare a collocarli mi complica la vita nel descriverli, ma fondamentalmente é meglio così, pur avendo fatto un disco decisamente rock, é bello che abbiano forti caratteri distintivi.


I brani suonati durante il live sono prevalentemente relativi all’ultimo disco, Pure, ma non mancano pezzi derivati dai lavori precedenti.

The Band

Three In One Gentleman Suit - The Band

Il suono sull’ultimo lavoro si é evoluto e si stacca abbastanza dal precedente, Pure più elettronico pur partendo da un tappeto base di basso, chitarra e batteria, si aggiungono synth e tastiera, integrandosi comunque molto bene.

Anche se io li ho conosciuti solo recentemente i Three In One Gentleman Suit, sono band che gira ormai da circa 10 anni, nati tra Modena e Ferrara hanno già diversi tour in Italia ed all’estero sulle spalle.
A fine concerto compro il vinile del disco precedente, We Build Today, costo 10 euro, all’interno c’é un codice che permette di scaricare lo stesso album dal loro sito, in modo da agevolarne l’ascolto su mezzi digitali.


Paolo Polacchini

Three In One Gentleman Suit - Paolo Polacchini

L’energia sprigionata dal live é decisamente all’altezza di quanto promesso dagli album, ho la sensazione che una buona fetta del pubblico si trovi li soprattutto per le band che suonano nel proseguo della serata, The R’s ed i Low Frequency Club, tuttavia pur essendo molto diversi dai successivi, il pubblico pare apprezzare il concerto.
Tra un live e l’altro riesco ad beccarli e, strappandoli ad un avvincente torneo di Ping Pong a quattro (che non so come sia finito), li invito a fare due chiacchiere in una Black Interview, come non ne facevo da un po’.. purtroppo tornano a casa in nottata quindi non possono fare troppo tardi, in ogni caso riesco a trattenerli quanto serve.. Enjoy..


Sono molto simpatici, chiacchierando scopro che alcuni aspetti grafici/produttivi del loro disco sono stati seguiti da Jacopo Lietti… una bella serata Three In One Gentleman Suit + Fine Before You Came non sarebbe davvero male… non mi dispiacerebbe vederli in quel modo.
La serata poi prosegue con gli altri gruppi già raccontati..

Advertisements

About giack7

Cameramen Videomaker Director Of Photography View all posts by giack7

One response to “EstragonLab/Magnolia = A/R (2di2): Three Gentleman in a Suit

  • TUTA

    […] 9th, 2012 § Lascia un commento Ottimo reportage dal blog Burning Nights di giack7 sul concerto dei Three In One Gentleman Suit al Magnolia di Milano. Rock&Roll! vuoi […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: